Legare e sciogliere

…tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo.” (Mt 18,18)

 

“Chi è il più grande nel regno dei Cieli?” …chiedono i discepoli a Gesù il quale, chiamando a sé un bambino, deduce la risposta del versetto riportato.

Chi è il più grande in questo o in quell’ambito, arte, disciplina? È una domanda per la quale la risposta è dettata dagli apprezzamenti o dai risultati, ma non è la domanda in questione.

“Chi è il più grande nel regno dei Cieli?” sembra una domanda sulla riuscita della vita la quale rimanda ad una risposta che trascende questa vita terrena; una domanda che forse ci dovremmo porre un po’ più spesso.

“Chi è il più grande…?”, qual è quel modello ideale di vita che, imitato, fa sì che la vita riesca, tanto da “meritare” il regno dei Cieli?

Gesù chiama a sé un bambino ed elabora la risposta di una attualità stupefacente. Il bambino richiama alla conversione dallo scandalo alla carità. È grande colui che vuole convertirsi, che vuole passare dallo scandalo, che è originato sempre da un egoismo di fondo che prevarica sull’altro, alla carità, generata sempre da una generosità di fondo che cerca il bene dell’altro. È grande colui che ama e questo, dalla risposta di Gesù, si attua con il legare e lo sciogliere.

Legare sulla terra perché sia legato in cielo, per la vita eterna. Ogni vincolo d’amore che riusciamo ad instaurare con qualcuno è un legame di bene, di buono, di bello che arricchisce questa vita rendendola meritevole di essere vissuta fino in fondo. È la vita buona che costruisce la comunità buona.

Sciogliere sulla terra perché sia sciolto in cielo, per la vita eterna. Ogni vincolo d’odio che riusciamo a rompere con qualcuno è una testimonianza di libertà che rilancia la vita facendo il primo passo. È il perdono che costruisce la comunità buona.

Legare (con la carità) e sciogliere (col perdono) è ciò che rende grande un uomo, sia in questa vita, che nella vita eterna.

Il più grande è colui che più sa legare e più sa sciogliere. Il più grande è Gesù e noi, imitandolo, possiamo essere grandi vivendo una vita buona, che vale la pena di essere vissuta.

 

(nella Koinonia Giovanni Battista Corte Gesia sei il benvenuto)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *