La provvidenza, la condivisione, la prosperità

Gesù prende l’iniziativa chiamandomi, ed io rispondo accogliendolo. È una dinamica, un principio di collaborazione divina che diventa un meraviglioso e arduo stile di vita. Nell’iniziativa di Gesù scopro che Dio è provvidente; nella mia risposta mi scopro capace di condividere; il risultato è la prosperità.

Gli anni 2012-2015 sono stati anni piuttosto critici per la nostra Koinonia Giovanni Battista Corte Gesia ed eravamo in seria difficoltà a gestire l’opera iniziata.

Gesù ha preso l’iniziativa. Nella tarda primavera del 2016 i Servizi Sociali hanno bussato alla nostra porta per chiederci aiuto per una situazione di disagio mamma-bambino proponendoci una collaborazione di protezione del nucleo familiare.

Noi abbiamo risposto. Abbiamo accolto la richiesta, iniziato la collaborazione, strutturato l’attività di accoglienza nel progetto “Corte familiare” (una comunità di tipo familiare mamma-bambino secondo la normativa della Regione Veneto). La nostra vita comunitaria si è così arricchita di un nuovo tipo di condivisione con un particolare tipo di poveri: con mamme e figli in difficoltà, con donne vittime di tratta, con donne vittime di violenza. L’amicizia cristiana motiva la condivisione in modo tale che ognuno può dare e ricevere. Un’accoglienza con l’intento di trovare un sano equilibrio, per quanto sia possibile, nella relazione con se stessi, con gli altri e con l’ambiente. Le persone accolte si trovano a vivere inserite in un ambiente comunitario: famiglie che, vivendo insieme, possono aiutare altri accogliendoli.

Il risultato è la prosperità. Nella nostra difficoltà abbiamo dato una risposta affermativa ad altre situazioni di difficoltà e insieme ci siamo scoperti soluzione gli uni per gli altri. Grazie a questa attività di accoglienza stiamo facendo del bene a donne e bambini disagiati; la gente attorno a noi ci sta conoscendo meglio dipanando giudizi equivoci; l’opera della Koinonia continua nel nostro specifico con integrata un’attività sociale. Ad oggi abbiamo accolto diverse persone tra donne e bambini, alcuni per pochi giorni, altri per diversi mesi, altri ancora per oltre un anno. La prosperità è lo stato di benessere, deriva da “pro-spero”, letteralmente “conforme la speranza”, nel contesto di vita cristiana significa: la pace, la gioia e i mezzi necessari per realizzare il progetto di Dio. Nella nostra Corte familiare c’è la prospettiva della prosperità.

Daniele e Magdalena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *